Anteprima delle novità di WordPress 3.2

La versione 3.2 di WordPress è già in fase di lavorazione, anche se si è ancora ben lontani dalla data di rilascio. Come già annunciato, verrà abbandonato il supporto a PHP4 e MySQL4 ed i requisiti minimi saranno PHP5.2.4 e MySQL5. Per controllare che il proprio hosting sia compatibile con queste specifiche, si può utilizzare il plugin WordPress Requirements Check, che, una volta attivato, mostrerà un messaggio indicante se il server rispetta i requisiti:

Wordpress Requirements Check

Una versione di WordPress 3.2 in stato embrionale (non ancora in alfa, quindi ancora in pieno sviluppo) è disponibile a questo indirizzo e si possono già vedere le principali novità introdotte.

Design Amministrazione

Entrando nella dashboard di WordPress, non si possono non notare alcuni cambiamenti nel layout del pannello di amministrazione.

Pannello di Amministrazione WordPress 3.2

Come si può notare confrontandolo con il pannello della 3.1 qui sotto, il design sembra ancora più minimalista: vengono abbandonati i bordi arrotondati ed il colore azzurro che fa da sfondo dei titoli dei widget. Un effetto simile si ha anche nelle altre pagine dell’amministrazione e il risultato è apprezzabile, in quanto garantisce una maggiore pulizia nella visualizzazione delle varie opzioni.

Pannello di Amministrazione WordPress 3.1

Editor a tutto schermo

Un’altra delle novità è la rivisitazione dell’editor a tutto schermo dei post per garantire una migliore esperienza di scrittura. Nella 3.1 e precedenti, cliccando su pulsante a tutto schermo dell’editor si ottiene una versione di tinyMCE occupante l’intera finestra del browser. Dalla 3.2, invece, si avrà un’editor a tutto schermo molto minimale con due aree di testo, una per il titolo, l’altra per il contenuto e un pulsante per il salvataggio. L’obiettivo è quello di agevolare la concentrazione dell’utente sulla scrittura del post: nel momento in cui si inizia a digitare, la barra degli strumenti scompare, per ricomparire poi al successivo movimento del mouse.

Al momento le funzionalità presenti nell’editor a tutto schermo sono molto limitate (grassetto, corsivo, liste, immagini e link), spero ne vengano aggiunte altre (o almeno introdotta una sorta di personalizzazione), altrimenti l’utente avanzato potrebbe trovar molto scomodo dover passare da un editor all’altro per inserire anche solo un H2 o del testo di colore diverso.

Nuovo tema di default: Twenty Eleven

Come ultima novità, ecco il nuovo tema. Per la prima volta, oltre alla personalizzazione dello sfondo e dell’immagine nell’header, ci sarà un pannello di opzioni da cui scegliere lo schema dei colori (scuro o chiaro), il layout del blog (una colonna, due colonne con sidebar a destra o sinistra) ed il colore dei link. Sicuramente questo ne farà un’ottima base per lo sviluppo di temi più complessi avendo già molte funzionalità implementate. Sono state anche aumentate le impostazioni dell’header, consentendo di scegliere il colore del titolo del blog e dando la possibilità di nascondere il titolo, lasciando in primo piano la sola immagine, come si può vedere qui sotto.

Header Twenty Eleven - WordPress 3.2

Il template di default per le pagine sarà ad una colonna, ma si potrà scegliere anche un template con la sidebar e uno con lo slideshow. Quest’ultimo sicuramente sarà un grande valore aggiunto, visto che lo slideshow è una delle caratteristiche più richieste nei temi commerciali, ma al momento non è ancora funzionante (sembra che manchino gli stili CSS necessari alla corretta visualizzazione).

Dark Twenty Eleven - WordPress 3.2

Aggiornamento

La procedura di aggiornamento automatico è diventata via via sempre più affidabile, tanto da sostituire nella maggior parte dei casi il caricamento via FTP dei file. Io stesso ho effettuato decine di aggiornamenti senza aver mai alcun problema. Con la 3.2 verrà introdotta una nuova procedura che sostituirà solamente i file modificati, riducendo notevolmente i temi necessari per completare l’aggiornamento. In ogni caso sarà sempre opportuno effettuare prima un backup completo di file e database, per mettersi al riparo da qualsiasi problema.

Velocità

Eliminando il supporto a PHP4, verrà eliminato dal core di WordPress molto codice appartenente a funzioni ormai deprecate da tempo e non più necessarie. Questo dovrebbe portare ad un generale miglioramento dei tempi di caricamento delle pagine.

Fonte: WPBeginner, dove potete trovare più screenshot e anche una demo live della 3.2

Precedente Platform: tema con struttura personalizzabile tramite interfaccia Drag & Drop Successivo Traduzione in Italiano di Simple Facebook Connect versione 0.25
  • Ottima risorsa.

  • Lo stavo giusto testando anch’io.
    Per la cronaca, Tophost – uno degli hosting low cost più utilizzati – non lo supporta ancora. Fortuna che ho il mio hosting di riserva…

    • Perché non provi AlterVista? se non hai l’esigenza del dominio di secondo livello, ha prestazioni ottime ed è aggiornato.